Macchie rosse sulla pelle nei bambini: angioma o capillari

Antiestetici e fastidiosi, che siano rossi o blu, piccoli o estesi, capillari e angiomi creano grande disagio in adulti e bambini.
cura angioma-bambino
Oggi esistono metodi altamente sicuri ed efficaci per eliminare sgradevoli inestetismi, come appunto macchie rosse sulla pelle, capillari o angiomi, anche quelli che appaiono sulla pelle dei bambini che è la più delicata e sensibile.
Ecco quali sono i trattamenti più utilizzati in dermatologia per eliminare le macchie rosse della pelle, gli angiomi e i capillari.

Angioma della pelle sui bambini:
come curare ed eliminare un angioma

Per curare un angioma, soprattutto se cresce in corrispondenza di apparati come gli occhi o il naso, occorre intervenire subito, fin dai primi mesi di vita, per evitare di ostacolare il normale sviluppo della vista e per evitare danni irreversibili a strutture importanti come le cartilagini nasali.

Il trattamento di cura più utilizzato in questi casi è di tipo medico e consiste nella somministrazione di un beta bloccante, il propranololo, in grado di provocare un arresto della crescita e una involuzione dell’angioma.
Successivamente, è possibile intervenire con i laser per correggere le eventuali imperfezioni vascolari che possono persistere anche dopo la terapia medica.

Le terapie laser, meno invasive rispetto agli interventi chirurgici, provocano un dolore appena percettibile e non necessitano di degenze o sedazioni profonde, se non nei pazienti più piccoli.
Attualmente, a questo scopo sono a disposizione il laser yag per le lesioni vascolari profonde e il dye laser, indicato invece per le lesioni più superficiali.


Grazie al perfezionamento tecnologico, le terapie laser sono dotate di apparecchi sicuri ed affidabili, questo permette il loro utilizzo anche nei bambini fin dalla prima infanzia con indubbio vantaggio fisico e psicologico.

In caso di angiomi, è sempre consigliabile intervenire subito, soprattutto nei bambini piccoli, per evitare di creare problemi seri e irreversibili alla vista o alle cartilagini nasali.

Capillari nei bambini: cura con trattamento laser

Per le malformazioni capillari piane è possibile ottenere una marcata involuzione grazie all’utilizzo del dye laser, che emette un’onda luminosa che coagula selettivamente i capillari rossi lasciando inalterata la pelle.
Anche i bambini possono essere trattati fin dai primi mesi di vita e questo permette sia una migliore risposta al trattamento laser, sia la precoce normalizzazione della pelle.





3 risposte

  1. Roberto scrive:

    Grazie mille delle indicazioni. Mi sono state molto utili per chiarire i miei dubbi.

  2. Redazione IO Benessere Blog scrive:

    Buongiorno Roberto, gli angiomi della pelle sono neoformazioni (tumori) per lo più benigni, dovuti all’anormale sviluppo cellulare dei vasi sanguigni o linfatici. La forma più comune di angioma cutaneo è l’emangioma, che consiste in una proliferazione dei vasi sanguigni ed appare solitamente alla nascita o nel corso del primo anno di vita del bambino, per poi recedere spontaneamente nel tempo, senza richiedere alcun trattamento.
    Molto più raro è il linfangioma, che interessa i vasi linfatici e può essere di natura capillare o cistica.

    L’emangioma è caratterizzato da una protuberanza anche vistosa e di colore rosso cupo o viola, formata da numerosi vasi sanguigni intrecciati tra di loro. Per il colore e la forma, in passato, queste neoformazioni erano chiamate “voglie di fragola”. Quindi, come tu stesso hai scritto, le “voglie” dei bambini sono gli emangiomi.
    Il linfangioma, estremamente più raro, consiste invece in una malformazione del sistema linfatico, e può capitare a qualsiasi età ed in ogni parte del corpo, ma nel 90% dei casi nei bambini di età inferiore ai due anni interessa la testa o il collo, con la formazione di una massa sottocutanea. Il linfangioma può comportare qualche pericolo se nella crescita del bambino va a comprimere organi interni.

    La maggior parte degli emangiomi non richiede alcun trattamento. In ogni caso, quando l’emangioma si presenta in forme particolarmente severe o la sua presenza può compromettere il corretto sviluppo osseo del bambino è possibile la rimozione chirurgica o il trattamento con farmaci specifici, che mandano in remissione l’emangioma.
    I linfangiomi possono invece, in alcuni casi, necessitare la rimozione chirurgica o altri trattamenti, per prevenire i problemi derivanti dalla pressione esercitata sugli organi interni o sulle vie respiratorie del bambino.

  3. Roberto scrive:

    Ciao, sono Roberto. Volevo chiedervi se le voglie dei bambini sono gli emangiomi. Grazie mille.

Website is Protected by WordPress Protection from eDarpan.com.

Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!