Stanchezza primaverile: rimedi naturali

stanchezza cambio di stagione
Sindrome di primavera: così si chiama quell’insieme di sintomi che si manifesta ai primi caldi con stanchezza, sbalzi d’umore, spossatezza, irritabilità e scarsa capacità di concentrazione.
C’è chi ne soffre di più, chi di meno. Sta di fatto che, se succede, bisogna dare all’organismo una sferzata di energia. Come? Con le vitamine giuste.

Stanchezza da primavera: cosa prendere

La vitamina B1, detta anche tiamina, è fondamentale per il corretto funzionamento del sistema nervoso, del cuore e dei muscoli. Contribuisce inoltre alla formazione dei globuli rossi e quindi aiuta su due fronti: quello dell’affaticamento mentale e quello della stanchezza fisica.
La vitamina B2 (o riboflavina) è coinvolta in molte funzioni del metabolismo e aiuta a mantenere l’integrità del sistema nervoso.
Anche la vitamina B12 ha effetti positivi sulla salute del cervello e del sistema nervoso.

Da non sottovalutare l’apporto di vitamine A e C che, grazie alle loro spiccate azioni antiossidanti, purificano l’organismo e tengono alla larga i piccoli disturbi associati ai cambi di stagione.

Infine i sali: in primavera è bene non andare “in rosso” di calcio, zinco, ferro e magnesio. Questi minerali se ne vanno con il sudore e bisogna prestare attenzione quando la temperatura diventa più calda.
Il calcio è fondamentale per il buon funzionamento dei muscoli, lo zinco aiuta la memoria, il ferro serve ai globuli rossi per trasportare l’ossigeno nel sangue e il magnesio scaccia tristezza e spossatezza.

Quando bisogna assumere integratori alimentari

In primavera, quando l’organismo è impegnato nel cambio di stagione, diventa per molti indispensabile ricorrere agli integratori multivitaminici. A maggior ragione se:

  • è un periodo di studio intenso o di lavoro stressante;
  • non si riesce a mangiare tutti i giorni in modo adeguato;
  • si pratica uno sport regolare;
  • si è un po’ in là con gli anni e quindi l’assorbimento intestinale delle vitamine è difficoltoso;
  • ci si ammala di un’influenza “fuori stagione”;
  • si stanno assumendo antibiotici.

leggi anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Una risposta

  1. Anna says:

    Trovo molto utile anche il magnesio supremo (magnesio carbonato e acido citrico)… un cucchiaino da sciogliere nell’acqua alla mattina e ho notato che il cambio stagione è più agevolato
    🙂

error:
Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!