Allergie nei bambini: allergia ai pollini, raffreddore da fieno, asma allergico, rinite, dermatite atopica, eczemi

Allergia ai pollini, raffreddore da fieno e asma allergico sono in aumento anche tra i bambini. Quando l’ allergia si scatena nei bambini, ci sono diversi rimedi da adottare secondo l’età. Le allergie sono in continuo aumento fra i bambini: negli anni Cinquanta ne soffriva un bambino su dieci, ora sono tre bambini su dieci a soffrirne. Una delle principali cause dell’ aumento delle allergie nei bambini è il nostro stile di vita: nei paesi non industrializzati le allergie sono praticamente sconosciute. Ma tra tutti i possibili fattori in gioco ce n’è uno più importante: l’ eccessiva igiene. Le ricerche dimostrano che, quando il sistema immunitario ha pochi batteri con cui prendersela, si disorienta e finisce per aggredire sostanze innocue. In realtà, l’ allergia ai pollini è il punto di arrivo di un percorso che la malattia segue nel corso degli anni: l’ allergia ai pollini si manifesta nelle diverse fasce di età ed esistono diverse cure per affrontarla.

Allergie nei bambini da 0 a 3 anni: dermatite atopica e eczemi della pelle (sintomi e cura)

Si sa che un bambino ha l’ 80% di probabilità di diventare allergico se entrambi i genitori lo sono, e il 50% delle probabilità se lo è soltanto uno dei genitori, in particolare la madre. Ma gli anticorpi per le allergie non si formano fino ai 2-3 anni, quindi le allergie nei bambini più piccoli non si possono nemmeno individuare con gli esami del sangue. Sotto ai 3 anni, i bambini ipersensibili soffrono di solito di dermatite atopica e di eczemi che dipendono da un’ eccessiva secchezza della pelle, non tanto da particolari allergeni.


La cute si ammala soprattutto nelle zone più sottili come palpebre e pieghe. Per mantenere l’ epidermide dei bambini piccoli ben protetta bisogna usare creme idratanti ed emollienti. Ai primi segni di irritazione, con prurito e arrossamento, conviene applicare la pomata al cortisone e non bisogna aspettare perché poi il bambino si gratta e, con il rischio di lesioni e infezioni, la guarigione è più difficile. Per la prevenzione si può pensare invece all’ omeopatia. La tendenza allergica nei bambini molto piccoli si può correggere con rimedi costituzionali omeopatici che vanno prescritti dal medico. Un buon antiallergico omeopatico è il gemmoderivato di ribes Ribes Nigrum MG1DH: se ne prendono 15-40 gocce due volte al giorno in un pò d’ acqua in cure prolungate.

Allergie nei bambini da 3 a 7 anni: asma e rinite allergica (sintomi e cura)

Nel periodo della scuola i bambini sono spesso ammalati, con tosse e raffreddori, e tante volte è difficile capire se la causa è una malattia infettiva o allergica. In questa fascia di età il bambino si sensibilizza a sostanze con cui è sempre in contatto, come gli acari o gli epiteli degli animali domestici. I sintomi più frequenti sono asma e rinite ostruttiva (naso chiuso). Un oligoelemento, il manganese, aiuta a riequilibrare il sistema immunitario: se ne danno tre fiale alla settimana per prevenzione. In caso di crisi d’ asma invece va bene Histaminum 9CH: 3-4 granuli diverse volte al giorno. Ma se l’ omeopatia non è sufficiente, è prudente avere a portata di mano i farmaci per non correre rischi. Del resto gli antistaminici di seconda generazione e i cortisonici da inalare sono sicuri e non danno effetti collaterali come sonnolenza o aumento di appetito. quindi si possono usare per tutto il tempo che serve anche nei bambini.

Allergia ai pollini nei bambini dai 7 a 12 anni: sintomi e cura allergia ai pollini nei bambini

Questa è l’ età in cui più facilmente compaiono allergie più specifiche come l’ allergia ai pollini. Oltre all’ asma, il sintomo prevalente è l’ oculorinite, con lacrimazione e irritazione delle prime vie respiratorie. Per le terapie di cura, oltre agli antistaminici e ai cortisonici, il pediatra può prescrivere i vaccini specifici, oggi disponibili anche nella più comoda forma da prendere sotto la lingua. Ma anche l’ omeopatia ha diversi validi rimedi. I più adatti per la rinite sono Allium Cepa 6CH (utile per naso che cola con bruciore e tanti starnuti), Arsenicum Album 6CH (utile quando c’è forte infiammazione), e Euphrasia 6CH se è presente anche lacrimazione, in dosi di 3 granuli 3-4 volte al giorno. Ma a questa età i bambini possono anche soffrire di crisi d’ asma di origine psicosomatica. Se le crisi d’ ansia sono scatenate da ansia e nervosismo è indicata Ignatia 30 CH, mentre se la causa è un accesso di collera è indicata Nux vomica 30CH, sempre 5 granuli due volte al giorno.

Esami medici per la diagnosi delle allergie nei bambini

Si tratti di rinite, asma o orticaria, è importante individuare al più presto gli agenti responsabili delle allergie nei bambini, sia per evitarli sia per prevedere l’ eventuale vaccino. Il pediatra li scopre anzitutto attraverso la storia clinica del bambino, chiedendo quando compaiono i sintomi e come si manifestano. Ma per confermare il sospetto clinico occorrono esami specifici. Quelli prescritti ai bambini sono gli stessi utilizzati per gli adulti, vale a dire test cutanei e esami del sangue.

Il Prick test: il test cutaneo per la diagnosi delle allergie

È l’esame di primo livello, semplice e per nulla doloroso. Il medico punge superficialmente la cute dell’ avambraccio e vi applica una goccia dell’ allergene da testare. La stessa operazione viene ripetuta per i più comuni allergeni, fino a una trentina. Dopo 15 minuti si osserva la reazione. Se compare un pomfo di diametro superiore a 3 millimetri, con o senza alone di arrossamento, significa che il bambino è allergico a quella specifica sostanza. Il Prick test si può eseguire fin dai primi mesi di vita ma, perché non risulti falsamente negativo, nella settimana precedente all’ esecuzione non vanno somministrati farmaci antistaminici.

Il Rast: il test per la diagnosi dell’ allergia ai pollini

Questo esame rileva il dosaggio nel sangue delle IgE specifiche, cioè degli anticorpi contro determinati pollini. Il medico lo prescrive quando il Prick test ha dato risultati poco chiari.

Test Isac: il test per la diagnosi di intolleranze alimentari associate ad allergia ai pollini

È l’ ultima novità sul fronte della diagnosi di allergia, un test molto sofisticato che può individuare fino a 103 allergeni. Consiste in un prelievo di sangue ed è utile soprattutto per identificare le allergie più complesse, per esempio quelle dovute ad alimenti e pollini. Viene eseguito per ora solo in alcuni centri specializzati come il Centro diagnostico di Milano e negli ospedali pediatrici Meyer di Firenze e Gaslini di Genova.

Il libro sulle allergie con le cure dolci

Alimentazione, stile di vita e cure dolci possono aiutare a tenere sotto controllo l’ allergia. Trovate tanti preziosi consigli nel libro “Le allergie. Cause, diagnosi e terapie” di Attilio Speciani (edizione tecniche nuove; costo 7,90 euro). E’ un manuale che riporta le teorie più aggiornate sull’ origine delle allergie e delle intolleranze alimentari. Il Dottor Attilio Speciani è un Allergologo e Immunologo clinico che opera a Milano. Il centro di Milano è il “centro pilota” a cui sono associati molti altri allergologi in tutta Italia.
Per informazioni:
SMA Servizi Medici Associati
CENTRO PILOTA Dottor Attilio Speciani
Via Ariosto 28 – Milano
Tel. 02-48008454





Website is Protected by WordPress Protection from eDarpan.com.

Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!