Emicrania cronica: come curare il mal di testa

Soffri di mal di testa cronico? Oggi lo puoi curare col botulino. Oltre ad essere un efficace trattamento antirughe ampiamente usato in medicina estetica, il botulino cura anche l’ emicrania cronica. Leggi come.

Quando il mal di testa è cronico?

Quando il mal di testa è particolarmente forte e si presenta almeno 8 giorni al mese, si parla di emicrania cronica.
Spesso il mal di testa cronico è difficile da curare ed è fortemente invalidante per chi ne soffre.
Esistono due macro tipologie di cefalea:
1- cefalee primarie (cefalea tensiva, cefalea a grappolo, emicrania)
2- cefalee secondarie dovute a cause esterne (ad esempio traumi cranici o tumori cerebrali).

Tra tutte le cefalee, l’ emicrania è quella che ha maggiore impatto. In alcuni casi gli attacchi di emicrania sono così dolorosi ed intensi da portare la persona che ne soffre ad isolarsi al buio e nel silenzio fino a 3 giorni consecutivi.
Il mal di testa cronico è infatti una patologia disabilitante, ma è spesso mal diagnosticato e non trattato adeguatamente.

La tossina botulinica per curare l’ emicrania cronica

L’ Aifa (Agenzia italiana del Farmaco) ha riconosciuto una possibilità di cura del mal di testa cronico col botulino.
L’ Aifa ha infatti già approvato nel 2013 l’ uso e la rimborsabilità in Italia per la nuova terapia di cura dell’ emicrania: il trattamento col botulino dà sollievo sintomatico nei pazienti adulti che soffrono di emicrania cronica (con cefalee di durata uguale o superiore ai 15 giorni al mese, di cui almeno 8 giorni con emicrania) ed hanno avuto benefici insufficienti con i farmaci per la profilassi dell’ emicrania.
Il trattamento del mal di testa cronico con tossina botulinica è inoltre una valida alternativa di cura per chi è intollerante agli altri farmaci.
emicrania cronica botulino
L’elevata sicurezza nell’uso della tossina botulinica in campo medico è stata quindi confermata dall’ approvazione Aifa: il botulino può essere utilizzato per la cura del mal di testa cronico nei casi di dolori forti e persistenti.
La nuova applicazione del botulino per la cura dell’ emicrania è riconosciuta in Italia. Le proprietà della tossina botulinica e i suoi elevati standard di sicurezza ne fanno un valido trattamento per la cura all’ emicrania cronica.

Botulino per l’ emicrania: come funziona la cura?

La tossina botulinica di tipo A è efficace per curare l’ emicrania cronica e presenta un basso rischio di effetti collaterali. Ma come agisce il botulino?
Agisce desensibilizzando i nervi periferici della testa e deve essere quindi somministrato localmente, ogni 3 mesi.
Lo scopo del trattamento con tossina botulinica (che è un farmaco) è quello di riportare l’ emicrania da cronica ad episodica. Per questo tipo di trattamento, è importante rivolgersi a medici esperti che sanno come usare la tossina botulinica e come trattare il paziente che soffre di emicrania.

Se soffri di emicrania cronica, se hai già provato una cura farmacologica ma senza avere successo, se sei allergico ai farmaci usati per la profilassi dell’ emicrania e cerchi un medico esperto nell’ uso del botulino per curare il tuo mal di testa, consulta il sito dell’ AITEB (Associazione Italiana Terapia Estetica Botulino):
www.aiteb.it
Nella sezione “contatti” puoi lasciare una richiesta con i tuoi dati, oppure puoi consultare l’ elenco dei medici associati.





Website is Protected by WordPress Protection from eDarpan.com.

Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!