Glutei sodi: rassodare i glutei con il trattamento di Lipomassage e gli Ultrasuoni Tonificanti

glutei-sodi-rassodare-i-glutei-con-il-trattamento-di-lipomassage-e-gli-ultrasuoni-tonificantiQuando i glutei sono rilassati, come avere glutei sodi ? Soprattutto quando si passa molto tempo seduti (spesso per lavoro) e si cammina poco, i glutei sono una parte del corpo (soprattutto per le donne) che tende a rilassarsi perdendo tonicità e muscolatura.
La forma dei glutei è infatti determi­nata da ben 16 muscoli, di cui tre muscoli in particolare sono fon­damentali per avere glutei sodi: il piccolo, il medio e il grande gluteo. Se ci si muove poco, questi muscoli sono i primi a cedere. Per rassodare i glutei è fondamentale un’ attività fisica costante. Un aiuto in più per avere glutei sodi viene anche dalla medicina estetica e dai centri estetici, in particolare dai trattamenti specifici per i glutei: il lipomassage e gli ultrasuoni tonificanti.

GLUEI SODI: RASSODARE I GLUTEI CON IL LIPOMASSAGE

La tecnica del lipomassage è nata in Francia ed è uno dei trattamenti più usati per rassodare i glutei e il corpo. Il Lipomassage by Endermologie di Lpg System si base su rulli high-tech, che si muovono (con tanto di brevetto) seguendo tre diver­se azioni.
Il Roll In favorisce l’ azione lipo-litica e la scissione dei grassi con un movimento antiorario, il Roll Out scolpisce e riposiziona la massa grassa con rota­zioni verso l’ alto, mentre l’ azione detta Roll Up stimola la produzione del collagene con leggeri movimenti circolari.
In più il nuovo macchinario Cellu M6 Key-module aggiunge maxi cinghie elastiche che circondano il corpo e migliora­no il risultato.
Il trattamento del lipomassage per rassodare i glutei viene eseguito nei centri medico-estetici.

GLUEI SODI: RASSODARE I GLUTEI CON GLI ULTRASUONI TONIFICANTI

Per rasso­dare i glutei, l’ ultima novità è il sistema Dibi Body Tech che lavora su più fron­ti. Si tratta di un’ apparecchiatura, il Tonic G, che emette ultrasuoni in grado di stimolare il microcircolo e far agire in profondità i principi attivi dei prodotti rassodanti. Il rimodellamento viene potenziato da un elettrostimolatore e dal massaggio manuale.





2 risposte

  1. Redazione IO Benessere Blog scrive:

    Buongiorno Alessia, i trattamenti di Lipomassage e Ultrasuoni per rassodare i glutei descritti nell’articolo sopra si effettuano nei centri estetici e sono efficaci.

    Per quanto riguarda invece gli elettrostimolatori presenti in commercio per un uso fai-da-te, bisogna saperli usare.
    L’elettrostimolazione si basa infatti sulla conduzione di uno stimolo elettrico sufficiente ad innescare una contrazione muscolare involontaria. Come avviene in ogni contrazione di tipo “naturale”, l’intensità deve quindi essere tale da apportare uno stimolo allenante. Questo significa che durante una seduta di elettrostimolazione per tonificare i glutei, percepirai la stessa fatica (se non di più) rispetto ad un allenamento “convenzionale”.
    Esistono dei pro e dei contro per quanto riguarda l’acquisto di un elettrostimolatore.

    I “pro” sono i seguenti:
    - se usato in modo corretto, l’elettrostimolatore ti consente di ottenere uno stimolo di intensità che difficilmente puoi ottenere naturalmente;
    - l’elettrostimolatore ti permette di isolare il lavoro su un singolo muscolo (ad esempio i glutei) o addirittura su alcune fasce muscolari dello stesso, senza coinvolgere altri gruppi muscolari vicini.

    I “contro” invece sono questi:
    - non è facile usare correttamente l’elettrostimolatore e non è un apparecchio adatto a tutti (come invece spesso viene venduto);
    - allenare 1 o 2 gruppi muscolari con l’elettrostimolatore (allenamento artificiale) richiede circa una seduta da 30 minuti (con un allenamento naturale, nello stesso tempo, puoi allenare molti più gruppi muscolari o gran parte dei muscoli del tuo corpo);
    - con l’elettrostimolatore viene a mancare completamente l’intervento del cervello e del sistema nervoso somatico che trasmette il segnale al muscolo antagonista (ogni volta che contrai un muscolo, c’è sempre un muscolo antagonista che ne regola la velocità di contrazione oltre ad interagire con il cervelletto, al fine di realizzare movimenti controllati al millimetro), quindi diventa poi necessario implementare l’elettrostimolatore con l’allenamento “naturale”;
    - l’elettrostimolatore non agisce in nessun modo sul condizionamento dell’apparato cardiovascolare, cardiorespiratorio, sulla mobilità articolare e quindi sulla corretta postura.

    In definitiva, l’elettrostimolatore funziona se il tuo obiettivo è tonificarti o lavorare sulla forza e la resistenza dei tuoi muscoli.
    Ma non è assolutamente facile da usare: è necessario avere una buona conoscenza dell’anatomia umana per essere in grado di posizionare in modo corretto gli elettrodi in modo che l’allenamento sia effettuato con la giusta intensità in base al tuo obiettivo.
    Sicuramente l’elettrostimolatore è utile per contrastare la ritenzione idrica e la cellulite, così come molte altre attività, come ad esempio la corsa che tu già pratichi.
    Non è utile invece se il tuo obiettivo è quello di dimagrire: la cosa migliore per dimagrire e perdere peso è seguire una dieta ipocalorica mirata ed un allenamento aerobico specifico.
    Ma soprattutto ricordati sempre che l’elettrostimolatore non sostituisce in alcun modo l’allenamento “naturale”. Se vuoi sperimentare questo metodo di allenamento, inseriscilo all’interno della settimana tra un allenamento e l’altro con la corsa o con degli esercizi di ginnastica mirati.

    Se hai poco tempo, ti consigliamo una scheda di allenamento mirata per i glutei: puoi salvare o stampare gli esercizi (che puoi fare tranquillamente la sera a casa tua).
    Eccola: Esercizi per glutei sodi

    Altri attrezzi fitness economici ed utili per tonificare i glutei sono la GymBall, la cyclette, gli elastici e lo step: li trovi da Decathlon.
    Ecco come usarli per il tuo allenamento a casa:
    1- Esercizi per rassodare i glutei con la gym ball

    2- Allenamento con la cyclette per rassodare i glutei

    3- Esercizi glutei con l’elastico

    4- Fare step rassoda i glutei

    Anche a casa, basta un allenamento costante per 3-4 volte a settimana (nel week-end o la sera dopo il lavoro) per avere un risultato efficace.
    A te la scelta!

  2. Alessia scrive:

    Scusate, ma un uso costante dell’elettrostimolatore e magari una poca attività fisica, può portare ugualmente ad avere dei glutei sodi? Purtroppo per lavoro ho ridotto di molto la mia attività fisica (che si è ridotta alla sola corsa mattiniera nei weekend) e prima di acquistare questo elettrostimolatore vorrei capire se ha senso affrontare questa spesa o no, vista la mia situazione. Facendo un lavoro d’ufficio sto praticamente quasi 8 ore seduta
    :-(

Website is Protected by WordPress Protection from eDarpan.com.

Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!