Menopausa precoce e gravidanza

La menopausa precoce prima dei 40 anni di età è causata dall’ insufficienza ovarica precoce ed è un problema per le donne che desiderano una gravidanza.
menopausa precoce gravidanza
Oggi però, grazie ad analisi mediche specifiche, è possibile effettuare una diagnosi tempestiva. Il tempo è infatti il primo ostacolo da superare: i test diagnostici ormonali e genetici consentono di eseguire una diagnosi della malattia e diventare madri nonostante un’ insufficienza ovarica precoce.

Menopausa precoce: a che età?

Di norma la menopausa arriva tra i 48 ad i 54 anni di età nella donna. Prima dei 40 anni si parla invece di menopausa precoce. La percentuale di donne che soffrono insufficienza ovarica precoce è in crescita. Le donne che hanno questa patologia affrontano un problema di infertilità.
Per avere una gravidanza, la diagnosi tempestiva dell’ insufficienza ovarica precoce è fondamanetale. Ci sono infatti forme di insufficienza ovarica occulta che, se diagnosticate in tempo, permettono di effettuare trattamenti della procreazione medicalmente assistita (come la fecondazione in vitro) per avere una gravidanza.

Menopausa precoce: sintomi iniziali

Per individuare l’ insufficienza ovarica precoce ci sono alcuni sintomi come le mestruazioni irregolari, spesso accompagnate dai sintomi tipici della menopausa: vampate, aumento di peso, nervosismo, irritabilità, insonnia, diminuzione del desiderio sessuale.
La certezza della patologia si ha però solo dopo aver eseguito gli esami medici specifici.

Menopausa precoce: cause

Le possibili cause dell’ insufficienza ovarica precoce possono essere autoimmuni (produzione di anticorpi contro le proprie ovaie) o genetiche. La malattia ha infatti una familiarità: nel 30% dei casi è stata riscontrata un’ insufficienza ovarica precoce in famiglia.

Menopausa precoce: diagnosi e cura

I test diagnostici ormonali e genetici sono fondamentali per eseguire la diagnosi dell’ insufficienza ovarica precoce e scegliere il trattamento di cura più adeguato, ma anche per prevenire la trasmissione di malattie genetiche ai propri figli.
Il test della premutazione per la sindrome dell’ X fragile permette ad esempio di individuare la causa che ha determinato l’ insufficienza ovarica precoce e prevenire il rischio di trasmetterla alla discendenza, in particolare ai figli maschi che possono sviluppare una forma più grave della stessa malattia e possono avere problemi di infertilità.
La diagnosi pre-impianto serve invece per individuare gli ovociti sani e ridurre il rischio di generare figli affetti anche da altre patologie invalidanti.
Grazie alle innovative tecnologie della genetica, la diagnosi e la scelta terapeutica sono sempre più accurate.





Website is Protected by WordPress Protection from eDarpan.com.

Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!