Sintomi glaucoma occhio: diagnosi-cura. Pressione all’ interno dell’ occhio e spessore cornea

Il glaucoma ruba silenziosamente la vista danneggiando il nervo ottico, che trasmette le immagini al cervello.

Per glaucoma si intende una compromissione del nervo ottico, che dalla retina gradualmente si estende a tutto il percorso della fibra nervosa. Generalmente dipende da un aumento della pressione all’ interno dell’ occhio, ma esistono anche glaucomi con una pressione intraoculare normale. Per questo sono fondamentali i controlli annuali dall’ oculista, già dopo i 40-45 anni se si hanno casi in famiglia. E non basta la misurazione della pressione intraoculare, accettabile tra 10 e 20 millimetri: è necessaria anche la pachimetria, cioè la misurazione dello spessore della cornea, perché se è molto sottile, anche pressioni apparentemente normali possono compromettere il nervo ottico. Viceversa, se la cornea è più spessa, anche pressioni apparentemente alte non creano danni.


Per la cura, si può cercare di diminuire la pressione oculare con i farmaci e, se non basta, con il laser o la chirurgia. Non è possibile riparare ai danni già subiti dal nervo ottico né ripristinare la visione perduta. Per questo la diagnosi precoce del glaucoma rimane l’ arma vincente.





Website is Protected by WordPress Protection from eDarpan.com.

Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!