Agrumi: proprietà terapeutiche

agrumi proprietà per la salute
Rinforza le difese immunitarie con gli agrumi: arancia, limone e pompelmo sono frutti che hanno davvero tanti benefici sull’organismo.
Gli agrumi rafforzano le difese immunitarie, contrastano l’invecchiamento, aiutano a perdere peso, danno energia mantenendo sano l’organismo.

Soprattutto durante l’inverno, capita di sentirsi fuori forma e senza energia: appesantiti, tesi, stressati, magari con la percezione dei primi sintomi influenzali. In questi casi fare una bella scorta di agrumi è davvero utile per ritrovare più energia e superare i sintomi del raffreddore.
Gli agrumi infatti, pur avendo pochissime calorie, sono ricchi di vitamine, acqua e fibre, sostanze che favoriscono l’aumento delle difese immunitarie e aiutano a combattere lo stress e la stanchezza.
Gli agrumi hanno inoltre proprietà dietetiche e curative, aiutano a disintossicare l’organismo, favoriscono la riduzione della ritenzione idrica, svolgono un’azione antiartritica, disintossicante, digestiva, protettiva dei vasi sanguigni, antiemorragica e diuretica.

Arancia, limone, pompelmo, mandarino, mandarancio sono i rappresentanti più noti di questa famiglia di frutti particolarmente salutari. Oltre all’importante presenza della vitamina C (un’arancia ne soddisfa il fabbisogno giornaliero), gli agrumi hanno numerose altre proprietà nutrizionali.
Gli agrumi si distinguono dagli altri frutti per la presenza significativa della vitamina P che ha un effetto positivo sulla circolazione sanguigna (stimola la circolazione), di bioflavonoidi, di altre vitamine del gruppo B e di numerosi sali minerali.

L’aspetto che rende ancora più interessante gli agrumi dal punto di vista nutrizionale è l’elevato contenuto in acidi organici, malico e citrico soprattutto, di cui è particolarmente ricco il limone. L’acido malico interviene nel metabolismo dei grassi e delle proteine, mentre l’acido citrico ha un effetto alcalinizzante del sangue.
Da qui le altissime proprietà digestive e di regolarizzazione dell’intestino degli agrumi che contribuiscono anche a rendere più fluido il sangue e a rigenerare i tessuti.

Questi frutti vanno mangiati freschi e crudi, spremuti o a spicchi, utilizzati (in particolare il limone) al posto dell’aceto per condire e insaporire verdure o altri piatti.
Visto lo scarso apporto calorico, gli agrumi sono indicati per chi decide di seguire una dieta e desidera dimagrire.
Al mattino, a stomaco vuoto, è salutare iniziare la giornata con un bicchiere d’acqua e succo di limone. Come spuntino di metà mattina o per la merenda del pomeriggio, preferisci un’arancia alla solita mela.

Elenco agrumi: proprietà e benefici per la salute

Conosciamo meglio gli agrumi più diffusi.

Arance: proprietà nutrizionali

A seconda della consistenza della buccia si distinguono arance da tavola (con buccia grossa e facilmente asportabile) e arance da spremuta (con buccia sottile).
A seconda del colore della polpa si distinguono invece le arance bionde e le arance sanguigne.
Questi agrumi non contengono molti zuccheri (40 Kcalorie per 100 grammi) ma sono ricchi di acido citrico, vitamine C, A, PP, gruppo B, sali minerali e oli essenziali.

Limone: benefici

Il limone è il terzo agrume più prodotto in Italia. Apporta solo 11 Kcalorie per 100 grammi, è ricco di acido citrico, acido malico, vitamina C, vitamine del gruppo B e A, sali minerali e oligoelementi.
Il succo di limone equilibra il metabolismo, è rinfrescante, tonico, diuretico, digestivo, antisettico e astringente.
Il succo di limone è riconosciuto per le sue proprietà dietetiche: è un ottimo depurativo dell’apparato digerente, migliora le capacità del corpo di espellere le tossine, favorisce lo scioglimento e l’eliminazione dei grassi.
Se la mattina a digiuno si assume regolarmente succo di limone con un bicchiere d’acqua, si depura l’organismo.
Il limone è molto usato in cucina perché si sposa con qualsiasi alimento. Il succo di limone può essere usato per aromatizzare pietanze e bevande.

Mandarino: valori nutrizionali

Il mandarino è simile all’arancia ma è più dolce e più piccolo. Il mandarino è ricco di vitamina C e contiene 72 Kcalorie per 100 grammi.

Mandarancio

Il mandarancio è ottenuto dall’incrocio fra il mandarino e l’arancia dolce, è il secondo agrume più prodotto in Italia. Il mandarancio ha una buccia simile all’arancia, ma è piccolo come il mandarino ed è privo di semi. È ricco di vitamina C.

Clementina

La clementina è ottenuta dall’incrocio fra il mandarino e l’arancio amaro. La clementina è priva di semi, si sbuccia facilmente perché ha una buccia sottile ed è molto dolce.

Pompelmo

Il pompelmo è scarso di zuccheri (apporta 25 Kcalorie per 100 grammi), ma è ricco di vitamina C, A e fibre.

Cedro

Il cedro ha un sapore dolce-acidulo, contiene poco succo ed ha una scorza spessa e dolce. Il cedro contiene zuccheri in quantità media (apporta 32 Kcalorie per 100 grammi), viene usato spremuto come bevanda dissetante.


leggi anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error:
Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!