Dieta e menopausa: benefici della soia per la salute della donna in menopausa

Inserita in una sana alimentazione quotidiana, la soia attenua i sintomi della menopausa nelle donne. La soia è una pianta della famiglia delle leguminose. Nei Paesi asiatici la soia viene consumata da migliaia di anni come fagiolo o nei suoi derivati. Si sono accertati gli effetti positivi della soia sulla salute della donna in menopausa: rispetto alle donne occidentali, le donne appartenenti alle popolazioni asiatiche soffrono molto meno degli effetti tipici della menopausa, come le vampate e i disturbi dell’ umore. A mostrare questi sintomi tipici della menopausa sono infatti solo il 18% delle donne asiatiche contro il 70-80% delle donne occidentali.

La soia, se consumata regolarmente, ha una doppia azione benefica sull’ organismo: contiene antiossidanti (sostanze utili per combattere i radicali liberi che sono responsabili dell’ invecchiamento cellulare) ed è ricca di fitoestrogeni. Queste sostanze, una volta digerite ed entrate nel circolo sanguigno, svolgono le stesse funzioni degli ormoni estrogeni che vengono a mancare nella donna proprio in menopausa. Il modo migliore di consumare la soia è sotto forma di fagioli perché non essendoci lavorazione gli ormoni rimangono inalterati. Nella dieta quotidiana vanno bene anche i germogli di soia, il latte di soia, il tofu e il miso. La salsa di soia, invece, non è molto ricca di fitoestrogeni ed è molto salata. Altri alimenti ricchi di fitoestrogeni sono i semi di girasole, i semi di lino e il trifoglio rosso.


La quantità di fitoestrogeni utile a contrastare gli effetti della menopausa è di 45-90 mg al giorno, che equivale a circa due-tre porzioni di alimenti a base di soia. Per raggiungere tale quantità si può ricorrere anche agli integratori alimentari (è bene chiedere sempre consiglio al proprio medico o al ginecologo su quale tipo di integratori alimentari assumere). Gli integratori alimentari vanno presi per lunghi periodi di tempo o ciclicamente durante l’ anno. È importante anche un corretto assorbimento di fitoestrogeni, pertanto in caso di sindrome del colon irritabile o problemi intestinali, è bene affiancare agli integratori dei fermenti probiotici per regolarizzare la flora intestinale.

I vantaggi dell’ uso di fitoestrogeni non si limitano solo alla menopausa. Numerosi studi scientifici hanno dimostrato che il consumo di alimenti a base di soia è utile anche nella prevenzione di alcuni tumori tipicamente femminili, come il tumore al seno e il tumore dell’ endometrio. La soia influisce anche sulla riduzione del colesterolo nel sangue. Per questo è utile alla salute della donna consumare soia e derivati fin dalla giovane età.

Per altri utili consigli leggere anche gli articoli correlati (Cliccare sui link Qui Sotto):

RIMEDI NATURALI PER IL BENESSERE DELLA DONNA
Rimedi naturali per il benessere della donna. Sindrome premestruale, menopausa, prevenzione tumore al seno

COME COLTIVARE I GERMOGLI DI SOIA A CASA
Coltivare i germogli a casa col fai-da-te: germogli di soia, di legumi, di cereali, germogli di erbe di campo

RICETTA LIGHT SPAGHETTI DI SOIA CON GAMBERI (O POLLO) E VERDURE
Ricette dietetiche light: ricetta spaghetti di soia con gamberi (o pollo) e verdure. Piatto unico da 410 calorie


leggi anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error:
Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!