Mal di testa: cure senza farmaci

mal di testa rimedi naturali efficaci
Fra i diversi tipi di mal di testa, la cefalea più diffusa è quella tensiva, che interessa la fronte, la parte posteriore del capo e la nuca. Seguono l’emicrania, che colpisce una sola metà della testa, e la cefalea a grappolo, caratterizzata da dolori concentrati nella zona oculare e dello zigomo.

Sono molti i farmaci a disposizione per contrastare il mal di testa, ma l’abuso di medicinali rischia di causare nel tempo la cronicizzazione del disturbo. Esistono anche metodi non farmacologici che aiutano a combattere il mal di testa e che il medico può considerare come integrazione o come alternativa alle cure tradizionali.

Le terapie alternative, dall’agopuntura allo shiatsu, sono in grado di prevenire e di curare gli attacchi di mal di testa.
Ecco una guida alle terapie che hanno dimostrato scientificamente un’efficacia nei confronti delle cefalee.

Agopuntura per emicrania e cefalea di tipo tensivo

Già nel 1997 l’agopuntura è stata ufficialmente approvata dal National Institutes of Health, il più prestigioso ente scientifico americano, come terapia per alcune forme di dolore. Tra queste, anche il mal di testa.
Indicata per l’emicrania e la cefalea di tipo tensivo, l’agopuntura permette di aumentare i neurotrasmettitori contro il dolore, di allentare le contrazioni muscolari, di indurre un rilassamento.

Gli aghi, che possono essere collocati in testa, ma anche in altre parti del corpo, come braccia o gambe, provocano una stimolazione delle terminazioni nervose nei punti in cui vengono inseriti.
Si tratta di un rimedio naturale, non doloroso, privo di controindicazioni e di effetti collaterali. Contro il mal di testa occorrono in genere dieci sedute, ciascuna di circa 30 minuti.
Per trovare gli esperti, consulta il sito della Federazione Italiana delle Società di Agopuntura: www.agopuntura-fisa.it

Mal di testa e psicoterapia

Psicologi e psicoterapeuti ad indirizzo cognitivo-comportamentale possono aiutare chi soffre di mal di testa con varie tecniche. Ecco quali.

Tecniche di rilassamento per il mal di testa da stress

Poiché spesso il mal di testa è causato da tensioni e stress, imparare a rilassarsi con tecniche specifiche può risultare molto utile per controllare il disturbo. In base ai dati della letteratura scientifica, le tecniche più efficaci sono:

  • rilassamento muscolare;
  • training autogeno;
  • respirazione addominale;
  • meditazione;
  • immaginazione guidata.

Il rilassamento determina una diminuzione del grado di contrazione muscolare e dell’ansia ed una riduzione dell’attività del sistema nervoso simpatico, il nostro sistema di allerta. Ciò riduce lo stress, il principale fattore scatenante del mal di testa.
Le tecniche di rilassamento possono essere utilizzate sia nella profilassi sia nella terapia sintomatica della cefalea.
Il protocollo terapeutico prevede un minimo di dieci sedute.

Biofeedback per emicrania e cefalea tensiva

Il Biofeedback è un training, un allenamento grazie al quale è possibile imparare a ridurre l’eccessiva tensione emotiva che fa spesso scatenare il mal di testa. Efficace per l’emicrania e per la cefalea tensiva, il Biofeedback è indicato anche per bambini e adolescenti.

Come funziona il Biofeedback? Attraverso un apposito macchinario dotato di elettrodi è possibile controllare una funzione corporea automatica, come per esempio l’attività muscolare. L’apparecchiatura amplifica quanto monitorato e lo “restituisce” al paziente sotto forma di segnali acustici e visivi. In questo modo, il paziente recepisce in tempo reale le informazioni sul suo stato. Diventando consapevole di quanto gli accade, può adottare strategie di controllo per evitare che la muscolatura si contragga troppo a causa di stress o ansia, innescando la cefalea.
Il protocollo terapeutico prevede otto-dieci sedute.

Mal di testa e terapia cognitivo-comportamentale

È una forma di psicoterapia breve, pratica, concreta, adatta ai pazienti con cefalee ricorrenti, soprattutto di tipo tensivo, psicogeno, cronico. Durante la terapia i pazienti imparano a riconoscere i fattori cognitivi e comportamentali che provocano la comparsa della cefalea o il suo peggioramento e a gestirli.
Questo tipo di trattamento, che in genere richiede da 3 a 12 o più sedute, viene di solito associato alle tecniche di rilassamento e al biofeedback.

Ipnosi per cefalea

Da molti anni è stata provata l’efficacia dell’ipnosi nel contrastare alcuni disturbi, tra i quali il mal di testa. Vari studi hanno dimostrato che attraverso l’ipnosi si riesce a resistere meglio al dolore, grazie ad un aumento delle endorfine, gli analgesici naturali prodotti dall’organismo.
Le sedute, il cui numero varia in base al tipo di problema e alla reazione alla terapia, durano circa 45 minuti e sono a cadenza settimanale.

Per l’ipnosi, l’unica struttura pubblica in Italia con ipnoterapeuti specializzati in mal di testa è il Centro interdipartimentale di ricerca per lo studio e per la terapia del dolore del Policlinico di Milano.

Manipolazioni per mal di testa

Le manipolazioni risultano efficaci nella terapia della cefalea di tipo tensivo, in particolare nella forma cronica. Spesso vengono prescritte nella profilassi dell’emicrania, quando accompagnata da dolori al collo.
Ecco le principali tecniche.

Osteopatia per cefalea

L’osteopatia considera l’organismo nella sua globalità e non si concentra solo sulla parte dolorante.
Grazie a manipolazioni dolci, viene favorito il ripristino della mobilità generale e localizzata, in particolare della regione cranio-cervicale.
Questa tecnica non si limita al miglioramento dei sintomi, ma concorre a risolvere le cause disfunzionali delle cefalee.
Le sedute, di numero variabile, durano un’ora circa e hanno frequenza settimanale o quindicinale.

Trattamento Shiatsu per mal di testa

Lo shiatsu è un’antica tecnica giapponese che prevede una pressione forte, ma non dolorosa, per mezzo delle dita o dei palmi delle mani su precise parti del corpo. E’ efficace anche per il mal di testa dei bambini.
Lo shiatsu aiuta ad allentare le tensioni nei muscoli contratti del capo e della parte superiore del collo e a ossigenare meglio i tessuti. Per avere effetti duraturi occorrono almeno dieci sedute, della durata di 30-60 minuti a seconda del tipo di trattamento.
Per scegliere un professionista qualificato, consulta il sito della Federazione italiana shiatsu: www.fis.it


leggi anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error:
Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!