Acido ialuronico per artrosi alle articolazioni

acido ialuronico artrosiL’ acido ialuronico è usato come terapia di cura per chi soffre di artrosi al ginocchio e all’ anca. In alcuni casi, l’ iniezione intra-articolare di acido ialuronico viene praticata anche in caso di artrosi a spalla, mani e caviglia.

Il liquido sinoviale, che riempie la cavità articolare, lubrifica le giunzioni articolari: la viscosità è data dall’acido ialuronico disciolto nel plasma. Nelle persone con artrosi, il liquido sinoviale è più povero di acido ialuronico ed è quindi meno viscoso.
L’ iniezione intra-articolare di acido ialuronico, chiamata viscosupplementazione, è ampiamente usata nell’ artrosi del ginocchio e serve a ristabilire le proprietà fisiologiche del liquido sinoviale.

A chi è indicata la terapia con acido ialuronico

La terapia intra-articolare con acido ialuronico è indicata nelle persone che non hanno risposto bene ad un programma di terapia non farmacologica o di analgesici.
La terapia intra-articolare è inoltre particolarmente vantaggiosa nei pazienti in cui gli antiinfiammatori sono controindicati o sono risultati inefficaci.

Acido ialuronico per artrosi: ginocchio, anca, spalla, mani, caviglia

Rigorosi studi clinici controllati hanno dimostrato come la somministrazione per via iniettiva di acido ialuronico per 3-5 settimane nel ginocchio con artrosi sia superiore, in termini di efficacia, rispetto alla soluzione fisiologica, all’ artrocentesi e alle terapie a base di antiinfiammatori.
Gli effetti indesiderati osservati nei gruppi trattati sono stati principalmente di tipo locale (come dolore, sensazione di pesantezza nel punto di iniezione), transitori e si sono risolti spontaneamente.

Dopo quella del ginocchio, l’ articolazione dell’ anca è quella più colpita da artrosi. Anche a livello dell’ articolazione dell’ anca (detta coxo-femorale) è possibile effettuare una terapia infiltrativa con acido ialuronico. Data la localizzazione più profonda di questa articolazione e la prossimità dell’ arteria femorale, per essere sicuri di iniettare il farmaco all’ interno della cavità articolare questa procedura viene di norma attuata sotto guida ecografica.

L’ infiltrazione con acido ialuronico può essere eseguita, in casi selezionati, anche a livello di altre articolazioni come spalla, mani (trapezio-metacarpale) e caviglia.

Il reumatologo è lo specialista che può consigliare il trattamento idoneo ad ogni singolo caso.





Website is Protected by WordPress Protection from eDarpan.com.

Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!