Come prevenire la miopia nei bambini

Fra 30 anni la metà della popolazione mondiale potrebbe portare gli occhiali per vedere da lontano.
Secondo le ricerche scientifiche, a causa della progressiva digitalizzazione, la miopia aumenterà nei prossimi decenni.
La miopia infatti è frutto di un adattamento dell’occhio: avvicinandosi molto con il viso agli schermi di pc, tablet e smartphone, si sottopone l’occhio ad un continuo sforzo di messa a fuoco.
Il risultato è un prolungato accomodamento della vista da vicino: alla fine l’occhio non si abitua più a vedere da lontano.
miopia-bambini-sintomi-prevenzione

Giocare all’ aperto previene la miopia nei bambini

Come prevenire la miopia nei bambini? Su lo sguardo da tablet e telefonini e fuori all’aria aperta a passeggiare, giocare o pedalare in bicicletta!
Gli studi scientifici più recenti sui bambini di sei anni e mezzo hanno dimostrato che giocare all’aperto previene la miopia: i bambini che svolgono ogni giorno 40 minuti di attività fuori casa riportano (a distanza di tre anni) un tasso di miopia inferiore del 9% rispetto ai bambini sedentari amanti del display.

Già a partire dagli anni ’50, le ricerche hanno dimostrato che la miopia è “figlia” delle generazioni alfabetizzate. Secondo queste ricerche, lo sforzo accomodativo per lo studio (che avviene in ambiente chiuso) produce lo stimolo all’allungamento dell’occhio, condizione anatomica che determina la miopia.
All’aperto, invece, questo sforzo è ridotto o assente. Per questo la scuola deve prevedere che l’intervallo della ricreazione si svolga fuori dalle aule, all’aperto e alla luce del sole.

A casa, attenzione al tempo passato dai bambini a chattare con lo smartphone e a navigare su internet al pc.
Durante ogni ora passata davanti ad uno schermo, si deve smettere per circa dieci minuti. Più in generale, ciascuna attività che richiede la visione da vicino va sospesa ogni 45 minuti circa, se possibile uscendo all’aperto.

Consigli utili per riconoscere la miopia nei bambini

Altri consigli utili di prevenzione della miopia nei bambini?
Valutare la familiarità per la miopia, effettuare una visita oculistica del bambino prima dell’entrata alla scuola primaria, riconoscere e non sottovalutare i sintomi sospetti.
Bambini e ragazzi che si lamentano di vedere male la lavagna, si sfregano gli occhi, rifiutano lo studio prolungato e riferiscono mal di testa quando si sforzano, vanno ascoltati dai genitori.
Il campanello d’allarme più significativo è la tensione degli occhi: la parola miopia (dal greco myein-stringere e ops-occhio) indica l’abitudine dei miopi a strizzare gli occhi per mettere a fuoco.
E’ fondamentale che l’ambiente di studio sia favorevole: luce calda, piano di lettura confortevole (non si studia sdraiati sul letto o sul divano, in penombra, in posizioni acrobatiche!), distanza corretta (il miope si avvicina troppo per leggere).





Website is Protected by WordPress Protection from eDarpan.com.

Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!