Disordini alimentari, bulimia, anoressia, alimentazione compulsiva, fame nervosa: il libro “Dipendenza da Cibo”

Il libro “Dipendenza da Cibo” del dottor Matteo Pacini (Edizioni Caravaggio, 2010) si rivolge a chi soffre di disordini alimentari come la sovralimentazione, la bulimia e l’ anoressia, a chi dopo aver desiderato e consumato il cibo si sente a disagio, e alle famiglie che desiderano capire l’ alimentazione compulsiva di un proprio caro.
I disordini alimentari sono problemi sempre più frequenti nella società attuale. La dipendenza oggi può riguardare droga, alcol, sesso, ma anche cibo. La cultura attuale è dominata dal fitness e da modelle anoressiche, da messaggi del tipo “magro è bello”, ma allo stesso tempo questa stessa società ci bombarda di tentazioni e abbondanza (fra cui il “cibo-spazzatura”). Del cibo abbiamo bisogno e sicuramente in tal senso dipendiamo dal cibo. Ma quello che rovina il rapporto col cibo è il significato estetico e di successo legato al peso e alla forma fisica. Il libro “Dipendenza da Cibo” del dottor Matteo Pacini spiega i meccanismi della fame nervosa, le terapie farmacologiche, chirurgiche o dietetiche per controllare l’ appetito nei casi di sovralimentazione, la necessità di una rieducazione alimentare nei casi di bulimia e anoressia.

Libro Dipendenza da Cibo
Dottor Matteo Pacini
Caravaggio Editore
Collana: Dissertatio
Pagine: 147
Euro: 12,50


DOTTOR MATTEO PACINI
Il Dottor Matteo Pacini è laureato in Medicina e Chirurgia all’ Università di Pisa, si è poi specializzato in psichiatria e psicoterapia
. Dal 1998 svolge attività clinica e di ricerca nell’ ambito della tossicodipendenza, con particolare riguardo alla dipendenza da eroina e cocaina, e alla doppia diagnosi psichiatrica come membro del Pisa-Sia Group (Study and Intervention on Addictions) dell’ Università di Pisa.
È inoltre membro fondatore e docente dell’ Istituto di Scienze del Comportamento G. De Lisio, con sede a Carrara, che si occupa di ricerca e didattica psichiatrica e fa parte del comitato di redazione della rivista Aggiornamenti in Psichiatria, supplemento a Heroin Addiction and Related Clinica Problems.
Ha vinto due premi di ricerca riguardanti l’ allungamento del tratto QT negli eroinomani trattati con metadone (primo autore, IV Conferenza Nazionale sul Metadone e altre Terapie Sostitutive, Pietrasanta 2001) e i risultati del follow-up a 8 anni di eroinomani in mantenimento metadonico con doppia diagnosi (co-autore, premio SOPSI 2002).





Website is Protected by WordPress Protection from eDarpan.com.

Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!