Corsi AFA (attività fisica adattata) per malati di sclerosi multipla e disabili

Anche chi è malato di sclerosi multipla può, anzi deve, dedicarsi a un’ attività fisica per sentirsi meglio. Un nuovo programma è stato ideato e dedicato proprio ai malati.

La sclerosi multipla è una delle più frequenti cause di disabilità nei giovani. La malattia esordisce molto presto, in genere tra i 20 e i 30 anni, colpisce prevalentemente le donne e comporta una lenta e progressiva degenerazione del sistema nervoso. In Italia, per i malati di sclerosi multipla è stato avviato un nuovo programma di attività fìsica adattata (Afa) che consiste in una serie di sport, corsi di ginnastica e attività motorie studiati appositamente per chi è colpito dalla malattia, suddivisi a seconda del grado di disabilità. II programma è nato grazie al lavoro congiunto dell’ Associazione italiana sclerosi multipla (Aism) e della catena di villaggi fitness Virgin Active Italia.

Fino a qualche tempo fa ai malati di sclerosi multipla era sconsigliata l’ attività fisica perché si pensava che comportasse uno sforzo eccessivo per un fisico già debilitato. Oggi invece gli studi dimostrano l’esatto contrario: lo sport rilascia endorfine, sostanze chimiche prodotte dal cervello che hanno un effetto positivo sull’ umore e sulla forza muscolare. In più l’ esercizio fisico aiuta a contrastare la sedentarietà che spesso contribuisce a peggiorare i sintomi della sclerosi multipla. Lo sport e l’ attività fisica adatta aiutano a combattere la scarsa mobilità.


Prima di dedicarsi a uno sport è necessario recarsi dal fisiatra o dal neurologo e farsi rilasciare un certificato di idoneità, dopodiché si può scegliere quale attività praticare, chiedendo consiglio al medico e informandosi sui programmi di attività fisica adattata presenti nella propria città. Esitono percorsi sportivi di gruppo o individuali per andare incontro a tutte le esigenze, anche per le persone con serie disabilità.

Cyclette o handbike

In particolare, pedalare migliora l’equilibrio e la resistenza fisica, permette di compiere movimenti adeguati e di pianificare tempi e percorsi.
Nel caso di disturbi dell’ equilibrio va benissimo anche una cyclette. Se l’uso delle gambe è impossibile, si può usare una handbike: un modello di bici in cui si pedala con le mani, utilizzata anche dall’ex pilota Alex Zanardi e da Roberta Amadeo, ex presidente nazionale dell’ Aism.

Nuoto e ginnastica in acqua

La ginnastica in acqua non causa sforzi eccessivi sulle articolazioni, ma tonifica la muscolatura migliorando il movimento e la sensibilità. Il nuoto è tra gli sport più indicati per i malati di sclerosi multipla, anche nel caso di disabilità serie, utile anche ai più termosensibili che vanno incontro a un peggioramento dei sintomi con l’aumentare della temperatura corporea.
In alternativa al nuoto si possono praticare altri sport in acqua, come l’ acquagym e l’ idrobike che migliorano la coordinazione. I corsi Afa sono sotto la guida di un istruttore.

Nordic walking

Grazie ai bastoni che stabilizzano l’andatura e alleggeriscono il peso sulle gambe, il nordic walking è uno sport adatto per chi soffre di sclerosi multipla: permette un allenamento di tipo aerobico con uno sforzo regolare e moderato, allena i muscoli delle gambe ma anche quelli delle braccia e migliora l’equilibrio e la coordinazione. L’unica raccomandazione è quella di evitare di farlo sotto il sole nelle ore più calde della giornata e indossare sempre abiti traspiranti durante le camminate più impegnative.

Equitazione

Attraverso l’ equitazione e l’ ippoterapia le persone malate possono fare esercizio fisico e agire sulla sfera emotiva, ottenendo benefici per l’equilibrio, la rigidità muscolare, la sensibilità dei movimenti e sui sintomi dell’ansia e della depressione. Stabilendo un contatto emotivo con il cavallo infatti, è possibile innalzare il tono dell’umore e stimolare emozioni positive anche sul piano sociale.

Yoga e discipline orientali

Yoga e tai chi chuan sono le attività più conosciute tra le discipline orientali ed entrambe aiutano a migliorare l’equilibrio e la coordinazione del corpo, favorendo anche la corretta respirazione e il rilassamento. Per le persone con sclerosi multipla è particolarmente indicato il qi gong: si tratta di esercizi che uniscono tecniche di meditazione e arti marziali cinesi e che migliorano il benessere fisico e mentale.





Website is Protected by WordPress Protection from eDarpan.com.

Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!