Il rosmarino e le proprietà terapeutiche: un rimedio naturale antistress e un’ ottima tisana per il fegato

il-rosmarino-e-le-proprieta-terapeutiche-un-rimedio-naturale-antistress-e-un-ottima-tisana-per-il-fegatoIl mondo delle piante e la Fitoterapia offrono rimedi natutali per ritrovare nuova energia e benessere. Con i ritmi frenetici della vita di oggi, sono soprattutto stanchezza e stress ad incidere sul nostro benessere psicofisico. Sono le donne le prime “vittime” della stanchezza: ne soffre il 65% contro il 35% degli uomini. E non c’è da stu­pirsi, visti i ritmi frenetici impo­sti oggi al “gentil sesso” alle prese col lavoro, la casa e la famiglia.
Il mondo del­la natura e della Fitoterapia offre una quantità di rimedi naturali per il calo di energia. Le piante del benessere, oltre ad essere prive di effetti ne­gativi, sono usate per situazioni specifiche come i cali dell’ umo­re, la stanchezza e i problemi di concentrazione. Una “pianta del benessere” usata in fitoterapia è il Rosmarino.

FITOTERAPIA: IL ROSMARINO E LE PROPRIETA’ TERAPEUTICHE

Spesso madre natura si di­verte a metterci i suoi rimedi naturali migliori sotto il naso, solo che noi non li vediamo. È proprio il caso del ro­smarino, comunissimo aroma usato nella cucina mediterranea, che pos­siede anche notevoli virtù toni­che e disintossicanti, al punto che per gli antichi Egizi il rosmarino era addirittura un simbo­lo di immortalità.

PROPIETA’ TERAPEUTICHE DEL ROSMARINO: ANTISTRESS, DEPURA IL FEGATO E MANTIENE GIOVANI

I compo­nenti del rosmarino agiscono sia dall’ interno sia dall’ esterno con effetti stimolanti ed energetici. Secondo le ricerche, l’ uso regola­re di questa pianta mantiene gio­vani e combatte le défaillances sessuali. Inoltre il rosmarino migliora la circolazione del sangue e aiuta soprat­tutto chi si sente privo di forze per stanchezza, cali di pressione e d’ umore.
Grazie a potenti antiossidanti co­me i flavonoidi, il rosmarino riequilibra e disintossica il fegato, l’ organo che risente maggiormen­te delle tensioni e dello stress. Per questo gli effetti del rosmarino sono profondi e duraturi e si riflettono su tutto l’ organismo, incluse le ghiandole surrenali che hanno il compito di difenderci dallo stress.

I RIMEDI NATURALI A BASE DI ROSMARINO

TISANA DI ROSMARINO
II metodo più semplice è la tisana, preparata con un paio di centimetri di rosmarino fresco. Bevete la tisana di rosmarino dopo ogni pasto: è otti­ma e profumata.

ROSMARINO IN ESTRATTO FLUIDO IN ERBORISTERIA
Per una cura ri­costituente più strong, prendete invece il rosmarino in estratto fluido (si compra in erboristeria o nei centri specializzati), 20 gocce tre volte al giorno per al­meno un mese.
Se volete una sferzata di pronta energia mette­te anche qualche goccia di essenza di rosmarino sul guanto della doccia e frizionate la zona dei reni.

PRECAUZIONI: Come tutte le piante stimolanti, il rosmarino va usato con attenzione in caso di pressione alta, di insonnia e in gravidanza.

Tag: , , , , ,
Di

36 Commenti al post “Il rosmarino e le proprietà terapeutiche: un rimedio naturale antistress e un’ ottima tisana per il fegato”


  1. micat563 scrive:

    Scusate, nella tisana si dice di mettere un paio di centimetri di rosmarino per fare una tisana, ma non dite in quanta acqua… aspetto riscontro, grazie !

  2. Redazione IO Benessere Blog scrive:

    Salve micat563, la quantità d’ acqua da usare per la tisana al rosmarino (così come in tutte le tisane) è facoltativa: se utilizzi poca acqua la tisana ha un sapore più intenso, se usi più acqua la tisana risulta più “diluita”, ma le proprietà e gli effetti benefici sono gli stessi (non dipendono dalla quantità d’ acqua usata, ma dalla quantità di rosmarino).
    In alternativa alla tisana puoi anche usare il rosmarino in estratto fluido (si compra in erboristeria o nei centri specializzati): 20 gocce tre volte al giorno per al­meno un mese (come riportato anche sopra nell’ articolo).
    Fai inoltre attenzione alle precauzioni d’ impiego: il rosmarino va usato con attenzione in caso di pressione alta, di insonnia e in gravidanza.

  3. FRANCESCO scrive:

    Scusate, io uso il rosmarino in questo modo: lo raccolgo fresco dal mio orto e lo bollisco per 10 minuti circa, dopodichè quando il rosmarino diventa tiepido (lo metto dentro una bacinella) mi faccio la doccia e, da dentro la doccia me lo getto su tutto il corpo. Ho notato che funziona. A volte faccio i turni di notte per lavoro e finisco alle 6 del mattino, quando mi alzo verso le 3 del pomeriggio e faccio la doccia col rosmarino… mi sento rinascere… ! Davvero bellissimo ! Volevo però sapere se esiste un modo per creare da me delle tisane col mio rosmarino, in modo da poterle utilizzare ogniqualvolta ne ho necessità. Grazie infinite.

  4. Redazione IO Benessere Blog scrive:

    Salve Francesco, come scritto anche sopra nell’ articolo, per preparare una tisana col rosmarino fresco bastano un paio di centimetri di rosmarino da usare come infuso nell’ acqua bollita. La tisana di rosmarino è ottima se bevuta dopo ogni pasto (depura il fegato). Per quanto riguarda invece il tuo utilizzo del rosmarino quando ti fai la doccia, è ottimo: il rosmarino usato nel bagno o sotto la doccia è infatti un ottimo energizzante ! Per questo motivo ne trai un grande beneficio !

  5. antonio scrive:

    Una domanda per Francesco: che quantità di rosmarino si usa per preparare l’ infuso energizzante da usare durante la doccia ? grazie in anticipo per una tua eventuale risposta !

  6. FRANCESCO scrive:

    Ciao Antonio, io di solito prendo 4-5 rametti di rosmarino e li spezzetto ognuno in 2 parti per farli stare meglio in una pentola di medie dimensioni. Dopodichè aggiungo acqua (riempio mezza pentola) e porto ad ebollizione. L’ ebollizione la faccio perdurare 5-7 minuti perchè poi comincia a crearsi della schiuma e non è bello ciò ! Poi metto il tutto dentro una bacinella e, se faccio il bagno, butto il tutto nella vasca da bagno e naturalmente aggiungo acqua per riempire la vasca e mi immergo. Altrimenti, quando faccio la doccia, metto il tutto in una bacinella, e appena finita la doccia (se l’ infuso è ancora tiepido) me lo verso su tutto il corpo, eventualmente aggiungo altra acqua (tiepida) dalla doccia stessa e mi verso il tutto sul corpo. Poi mi asciugo con un panno bianco, possibilmente.I l panno ovviamente diventa un pò verdastro-nero, ma per questo uso la lavatrice ! eheheh !
    :D
    Credimi, funziona ! Ciauuu !

  7. antonio scrive:

    Mi risulta che con 25 grammi di rosmarino essiccato all’ ombra e 15 grammi di salvia essicata all’ ombra lasciata in fusione in un litro di acqua portata in ebollizione in precedenza, si crea una bevanda che produce dopo 60 giorni ottimi risultati punto di vista dello stress. Mi confermate la bontà della notizia ?

  8. Redazione IO Benessere Blog scrive:

    Buongiorno Antonio, il rosmarino è un’ ottima pianta con proprietà antistress e depurative se usata negli infusi e nelle tisane. La salvia invece ha soprattutto proprietà antisettica. L’ infuso di rosmarino e salvia è ottimo principalmente per il mal di gola, e non serve aspettare 60 giorni per avere benefici. Non so dove tu abbia letto la notizia che hai riportato. Sulle proprietà della salvia puoi trovare informazioni in questo articolo (Clicca Qui): Benefici della Salvia: proprietà digestiva e calmante. Controindicazioni della salvia nell’ alimentazione

  9. Diana scrive:

    Io ho letto anche che il rosmarino lasciato per 30 minuti in una bacinella d’ acqua può servire come ultimo risciacquo dopo aver lavato i capelli: lascia i capelli più brillanti e ravviva il loro colore naturale

  10. Redazione IO Benessere Blog scrive:

    Ciao Diana, il decotto di rosmarino (preparato con una manciata di foglie di rosmarino, fresche o secche, bollite in un pentolino d’ acqua e lasciato colare per 1-2 minuti) è un valido rimedio naturale contro la forfora seborroica (cioè la forfora “grassa”). Dopo lo shampoo, i capelli vanno risciacquati col decotto di rosmarino. Se la forfora è accompagnata da capelli secchi sono utili le frizioni a base di oli essenziali. Ecco una ricetta tipo (trovi gli oli essenziali in erboristeria): 5 gocce di olio essenziale di lavanda, 5 di geranio e 2 di sandalo aggiunti a 30 ml di olio di calendula.

    Se invece i capelli sono grassi, pesanti e appaiono sempre unti nonostante i frequenti lavaggi, in questo caso è opportuno usare uno shampoo a base di erbe “astringenti” come salvia e rosmarino, detergenti e antisettiche. Per contrastare l’ eccesso di sebo (capelli grassi) è molto utile anche una lozione preparata con una miscela di oli essenziali di rosmarino, salvia e lavanda (5 gocce di ognuna, sui capelli asciutti, due volte la settimana) e l’ aceto di mele (due cucchiai ogni litro d’ acqua) utilizzato per l’ ultimo risciacquo.

  11. giuseppe scrive:

    Trovo davvero utili le informazioni date a proposito delle proprietà del rosmarino, grazie !

  12. Rosanna scrive:

    Il rosmarino è davvero un ottimo calmante, attenua la tachicardia ed è digestivo. Per me è indispensabile ! Salutoni !

  13. riccardo scrive:

    Ho sessant’ anni ed ho scoperto facendo le analisi del sangue di avere i valori del fegato messi molto male (Gamma GT 480, GPT 282, Got 97) ovviamente ho smesso di bere alcool (credo sia la principale causa) e mi sono messo a dieta anche se non sempre è chiaro cosa bisogna non mangiare. Mi potete aiutare chiarendo cosa devo fare ? Qualcuno mi ha consigliato di camminare mezz’ ora al giorno altri altre cose. La tisana di rosmarino la posso usare ? quanto deve stare in infusione ? Grazie

  14. Redazione IO Benessere Blog scrive:

    Buongiorno Riccardo, occorre cambiare il tuo stile di vita e l’ alimentazione. I valori gamma GT sono relativi al fegato: quando il fegato è affaticato, i valori gamma GT sono alti, e anche questo dipende da una scorretta alimentazione e dall’ abuso di alcolici. Per far tornare i tuoi valori nella norma e per depurare fegato e organismo in generale, devi per prima cosa abolire gli alcolici e seguire una dieta e un’ alimentazione sana. Per l’ alimentazione è ottimo sguire una dieta dissociata, la trovi qui: Dieta Dissociata: carboidrati a pranzo, proteine a cena, verdura in quantità libera e frutta lontano dai pasti

    Già con la dieta il tuo fegato ti ringrazierà. Devi anche fare un pò di movimento, quindi camminare è un’ ottima cosa. Inoltre puoi inserire delle tisane depurative per il fegato. E’ ottima ad esempio la tisana al carciofo che trovi qui: La tisana depurativa al carciofo per sgonfiare la pancia e per il fegato

    Un’ altra ottima tisana depurativa per il fegato è questa: 5 grammi di foglie d’ ortica, 5 grammi di foglie di carciofo, 5 grammi di foglie di piantaggine (porta la ricetta della tisana in erboristeria in modo da farti preparare la miscela di erbe). Per preparare la tisana basta mettere le erbe nell’ acqua fredda, lasciare bollire per 3 minuti, tenere la tisana coperta finché diventa tiepida, poi filtrare e bere. Questa tisana è consigliata per depurare il fegato.

    La tua salute dipende molto dal tuo stile di vita.

  15. riccardo scrive:

    Grazie per le preziose informazioni, ti farò sapere.

  16. franca scrive:

    ciao, ieri ho raccolto il rosmarino dal mio giardino, l’ ho messo in un pentolino con metà di acqua, l’ ho fatto bollire per dieci minuti poi l’ ho lasciato raffreddare e alla sera l’ ho usato come tonico sul viso su un batuffolo di cotone. oggi posso dire di avere una pelle molto morbida e non grassa, io ho la pelle grassa ma oggi grazie al rosmarino la mia pelle è rinata, che forza questa natura ! io soffro di pressione bassa, ho letto che il rosmarino si può bere, faccio bene se provo a berlo ?

  17. Redazione IO Benessere Blog scrive:

    Salve Franca, la tisana col rosmarino è controindicata per chi soffre di pressione alta (come specificato anche nell’ articolo sopra). Dato che tu invece hai il problema opposto, soffri cioè di pressione bassa, la tisana al rosmarino è indicata nel tuo caso. Semplici rimedi naturali a base di rosmarino possono infatti aiutare soprattutto durante la bella stagione a dare tono e vigore nei soggetti che soffrono di pressione bassa come te. Il caldo della bella stagione ha un’ azione di dilatazione sui vasi sanguigni (vasodilatazione), e abbassa naturalmente la pressione ematica. Per combattere la pressione bassa il rosmarino è ottimo per la sua azione di tonico vascolare. Può essere assunto come infuso (tisana) con 3 tazze al giorno. Per preparare la tisana, quando l’ acqua bolle metti un rametto di rosmarino e lascia in infusione per 15 minuti. Si può preparare l’ infuso aggiungendo anche qualche fogliolina di menta, la tisana va poi lasciata raffreddare ed è ottima da bere anche come bevanda fresca e dissetante.

  18. franca scrive:

    grazie per la vostra risposta, la tisana al rosmarino si può zuccherare oppure si deve bere così com’è ? non amo i gusti amari, non sò che gusto ha, non l’ ho mai bevuta e se non mi piace difficilmente la bevo, ma non ho capito per quanti mesi o giorni si può bere, grazie.

  19. Redazione IO Benessere Blog scrive:

    Salve Franca, puoi zuccherare la tisana al rosmarino e per rendere migliore il sapore si possono aggiungere anche delle foglioline di menta, come ti abbiamo già specificato nel commento precedente. Poi ovviamente è una questione di gusti: prova la tisana e vedi se ti piace. La tisana al rosmarino è del tutto naturale, si consigliano fino a 3 tazze al giorno. Di solito comunque le cure naturali con le tisane vanno fatte per cicli di 1-2 mesi.

  20. franca scrive:

    ciao, proprio in questo momento sto bevendo la tisana al rosmarino, l’ ho dolcificata con lo zucchero e devo dire che non è male ma neanche tanto dolce, lascia il retrogusto un pò amaro, ma comunque riesco a berla. per abituarmi ho deciso di cominciare solo con una tazza al giorno, poi vediamo, intanto stamane ho fatto la doccia con il rosmarino e ho sciaquato i capelli con il rosmarino e ho notato che i capelli sono diventati subito più lucidi e meno grassi. sono contenta, ma sono più contenta di aver scoperto per caso il vostro blog e di avere i vostri buoni consigli. grazie.

  21. Redazione IO Benessere Blog scrive:

    Ciao Franca, sì, il retrogusto della tisana al rosmarino è un pò amaro, ma fa bene ! Prova anche ad aggiungere delle foglioline di menta fresca se la trovi, daranno un gusto migliore. Ciao e alla prossima sul blog !
    ;)

  22. franca scrive:

    ciao, va bene, appena riesco a trovare un pò di menta fresca la aggiungo alla tisana. avevo nel mio giardino delle piantine ma poi sono morte, però ero riuscita a raccoglierne un pò e le ho fatte seccare. le ho conservato in un barattolo di vetro, è dell’ anno scorso, ma sono ancora buone, posso mettere questo intanto, io uso la menta sulle melanzane grigliate. grazie a presto.

  23. Redazione IO Benessere Blog scrive:

    Buongiorno Franca, nella tisana non va messa la menta essiccata, ma vanno messe le foglioline di menta fresca. La menta che hai va bene per cucinare, ma per la tisana al rosmarino vanno aggiunte foglioline di menta fresca, non menta essiccata.

  24. luigi scrive:

    ciao a tutti, sto facendo progressi enormi per il fegato usando tisane già pronte di tarassaco, menta e viola. più compresse di cardo mariano e carciofo (cynara). avevo lipasi sballata in difetto gammagt, colesterolo e trigliceridi altissimi (colesterolo 300, trigliceridi 350. ora ho scoperto il succo fresco di limone che prendo prima di colazione. a breve proverò il rosmarino in tisana, GRAZIE A TUTTI PER I VOSTRI PREZIOSI E SANI SUGGERIMENTI

  25. marco scrive:

    ciao a tutti ! stiamo gustando una tisana al rosmarino con due foglie di menta fresca in ogni scodella e un cucchiaino di miele: molto fresca ! sebbene noi la stiamo bevendo ancora calda sembra combattere bene il caldo di questi giorni. il gusto è simile alla tisana alla salvia, se non praticamente uguale. più tardi prepareremo la pentola di tisana per la doccia… w il rosmarino !
    Marco e Monica

  26. Michel scrive:

    Ciao, sto prendendo le tisane di rosmarino, ho l’ ipertenzione pressione alta, faccio bene a prendere qualche tisana di rosmarino ?

  27. Redazione IO Benessere Blog scrive:

    Buongiorno Michel, come è specificato anche nell’ articolo sopra, la tisana al rosmarino è sconsigliata nelle persone che soffrono di pressione alta. Quindi nel tuo caso devi evitare di assumere la tisana al rosmarino. Così come devi limitare o evitare il sale nella tua alimentazione.

  28. luca de masi scrive:

    buongiorno, trovo l’ idea della tisana di rosmarino interessantissima. Mi piacerebbe sapere se è possibile prepararne una quantità maggiore, in una sola volta, da consumare successivamente. Per quanto tempo ritenete si possa conservare senza alterarne le proprietà benefiche ?
    GRAZIE.

  29. Redazione IO Benessere Blog scrive:

    Salve Luca, se vuoi usare il rosmarino fresco, la tisana va preferibilmente consumata in giornata in modo che mantenga tutte le sue proprietà e benefici. In alternativa alla tisana, puoi comprare anche il rosmarino in estratto fluido (si compra in erboristeria o nei centri specializzati): ne vanno assunte 20 gocce per tre volte al giorno per almeno un mese, e questo è un modo più pratico.

  30. Ettore scrive:

    Salve, contro il raffreddore che tipo di erba è efficace?

  31. franca scrive:

    salve Ettore, se ti può interessare un rimedio naturale contro il raffreddore io uso lo sciroppo di mellito alla propolis, è un rimedio naturale per curare tosse, mal di gola e raffreddore, io lo compro alla casa del miele, è fatto con miele, acqua, propoli e rosa canina, aromi naturali. ciao

  32. Redazione IO Benessere Blog scrive:

    Salve Ettore, assumere vitamina C associata a propoli (un antibatterico e un antivirale naturale) aiuta a prevenire i malesseri da raffreddamento e i sintomi dell’ influenza. Mentre, nello specifico, le piante più efficaci contro il raffreddore sono: eucalipto, pino, limone, melaleuca (gli oli essenziali di queste piante si trovano in erboristeria). Ci sono inoltre dei rimedi omeopatici, trovi maggiori informazioni qui: Rimedi naturali raffreddore-Oli essenziali e omeopatia

    Anche l’ anice verde associato al pino è un ottimo rimedio naturale contro il raffreddore, trovi informazioni in questo articolo (clicca qui): Pino e anice verde-Rimedio naturale per raffreddore

  33. Gioconda scrive:

    gentile redazione, sto utilizzando l’ olio essenziale di rosmarino tre gocce insieme allo shampo anticaduta contro la caduta dei capelli, volevo chiedervi se è corretto il suo utilizzo e per quanto tempo devo usarlo. Grazie per la vostra risposta

  34. Redazione IO Benessere Blog scrive:

    Buongiorno Gioconda, l’ olio essenziale di rosmarino aiuta a migliorare la circolazione e quindi far arrivare più sangue e nutrimento ai bulbi, è quindi un ottimo rimedio naturale per rinforzare i capelli. Sui vari oli essenziali, tra cui il rosmarino, usati per la salute e la bellezza dei capelli, trovi maggiori informazioni qui: Oli essenziali per la bellezza dei capelli

    Per quanto riguarda l’ uso dell’ olio essenziale di rosmarino, si possono aggiungere 10 gocce allo shampo oppure puoi usarlo prima dello shampo. Prima di lavare i capelli, devi massaggiare il cuoio capelluto con 7-8 gocce di olio essenziale di Rosmarino, diluite in 1 cucchiaio di olio di oliva. Devi fare un massaggio energico e lasciare agire una decina di minuti, poi puoi procedere al lavaggio dei capelli con lo shampo. Puoi ripetere questo trattamento ogni volta che ti lavi i capelli per 2-3 mesi.

    Anche l’ estratto di betulla (da bere) rinforza i capelli alla radice ed è un utile anticaduta. Dai giovani germogli di betulla si ottiene un gemmoderivato utile per stimolare una rapida ricrescita dei capelli nei cambi di stagione e scongiurare fenomeni di caduta e diradamento dei capelli. Basta chiedere in farmacia o in erboristeria il macerato glicerico di Betula pubescens 1 DH, e berne 30 gocce 2 volte al giorno, per un mese. Il macerato di Betulla è più efficace se bevuto a digiuno la mattina, almeno 15 minuti prima della colazione.

  35. Marina scrive:

    Salve, mi scuso per il disturbo, mi pareva di aver letto su un libro che purtroppo non trovo riguardo a una tisana per la colite composta di rosmarino, camomilla e menta, ma forse la memoria mi inganna. È possibile? Altrimenti sapreste consigliarmi una tisana semplice che possa aiutarmi per questo problema? Sono parecchi mesi che ne soffro e dubito che sia per ansia o stress, ma non ne conosco la causa. Grazie mille.

  36. Redazione IO Benessere Blog scrive:

    Salve Marina, un rimedio naturale per la colite e per i disturbi dell’ intestino è la melissa. Se l’ intestino è il punto debole, può comparire la colite. La melissa allevia le irritazioni dell’ intestino. Contro la colite e i disturbi intestinali, è consigliato bere una bella tazza di tisana di melissa dopo i pasti. E’ possibile associare anche dei fermenti lattici per rafforzare la salute dell’ intestino. Oltre alla tisana di melissa che si può acquistare in erboristeria, un prodotto consigliato è Puraflor di Wyeth che contiene melissa e fermenti lattici (la confezione da 12 bustine costa circa €11,00).

Lascia un commento