Verdure surgelate per la dieta: spinaci, piselli, carciofi, funghi, minestrone. Pratici ed economici

Le verdure e gli ortaggi surgelati fanno ormai parte delle nostre abitudini alimentari: sono sicuri e poco costosi.

Questo è un momento di difficoltà per tutti, ma i surgelati sembrano reggere bene l’ urto della crisi e il loro consumo è addirittura cresciuto. Il segreto di tanto successo è senza dubbio la praticità, ma anche il fatto che i surgelati sono lavorati in tempi brevissimi, mantengono tutto il loro valore nutritivo grazie al freddo, senza alcun bisogno di conservanti. Ormai è ampiamente dimostrato che le verdure surgelate vantano un valore nutritivo paragonabile a quello degli stessi alimenti freschi: il freddo non danneggia i nutrienti.
Diverse ricerche hanno dimostrato che nei vegetali surgelati il contenuto di vitamina C è addirittura mediamente più alto rispetto ai prodotti freschi raccolti da 3 giorni e conservati nelle cassette a temperatura ambiente.
Con la suregelazione si mantiene bene anche l’ acido folico: le verdure che ne sono ricche, come spinaci e piselli, continuano ad esserne una valida fonte per l’ organismo anche molto tempo dopo il processo di surgelazione.


Le verdure surgelate sono quindi sane e hanno anche a un prezzo conveniente: in un mercato come il nostro che ha visto crescere il costo degli alimenti freschi, i surgelati hanno infatti mantenuto prezzi abbastanza stabili.

Tenuto conto di quanto costano oggi i prodotti freschi, degli scarti nella preparazione e di tutto ciò che si butta via, i surgelati che sono già pronti per la cottura e si conservano per tempi lunghissimi sono diventati ancora più convenienti. Un esempio è dato dalle bietole surgelate che sono più economiche rispetto a quelle fresche: le bietole surgelate costano meno, sono già mondate, lavate e confezionate in busta. Se invece si comprano le bietole fresche occorre pulirle con dispendio di tempo e si butta via un buon 10% di scarto, vanno inoltre consumate entro 4 o 5 giorni altrimenti bisogna buttarle via.

In una dieta sana le verdure non devono mai mancare a tavola: oltre alle verdure fresche è quindi bene tenere anche una scorta di verdure surgelate.
Ecco le verdure surgelate al top da tenere nel surgelatore per avere una dieta sana e sempre varia.

Bietole, spinaci e piselli surgelati

Non temeno confronti: freschi occupano un sacco di posto in frigo, si alterano in fretta e sono noiosi da pulire. Surgelati sono poco ingombranti, sono subito pronti e offrono praticamente il massimo del valore nutritivo.

Carciofi e funghi surgelati

Oltre ad essere pratici perchè sono già pronti all’ uso, i carciofi e i funghi surgelati sono spesso più economici rispetto a quelli freschi che dobbiamo pulire accuratamente con molti scarti da buttare via. Anche i carciofi e i funghi surgelati sono quindi ottimi da acquistare.

Misto per soffritto surgerlato

Tagliare le cipolle, mondare il sedano, pulire le carote e poi tritare tutto nelle giuste proporzioni per usarne quanto basta per dare sapore ai piatti non è sempre pratico, soprattutto se c’è poco tempo. Basta invece un cucchiaio di misto soffritto surgelato e in un secondo è tutto a posto, e con la garanzia di un sapore assolutamente perfetto.

Minestrone surgelato

Non ha rivali in fatto di praticità. Per fare un un buon minestrone servono infatti più di dieci verdure diverse da comprare, pulire e tagliare. Il minestrone surgelato si rivela un vero jolly che si può anche personalizzare con erbe e spezie da aggiungere.





Website is Protected by WordPress Protection from eDarpan.com.

Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!